sábado, 16 de marzo de 2013

Il bottone

Premessa per chi legge in italiano: il nome del blog tradotto sarebbe "IL BOTTONE DI DANIELA". Lo dico perchè oggi spiegheremo il motivo della scelta del titolo.

Ho pensato che prima di iniziare a scrivere tutti i giorni nel blog, avrei dovuto spiegarvi perchè questo spazio si chiama "EL BOTON DE DANIELA".
L'idea nasce un giorno qualunque di 6 mesi fa, giorno piú giorno meno.
Un giorno di quelli in cui torni a casa dal lavoro, il tuo coinquilino intanto è andato a prendere la bimba al nido e anche loro sono arrivati a casa. Organizzazione rapida: uno fa il bagno a la bambina, l'altra prepara una cena rapida-sana-verdure-ma-il-frigo-sta-piangendo-vediamo-cosa-mi-invento!
Passato il momento di angoscia alla fine ne esci vittoriosa presentando un bel piatto di tortellini con ripieno di spinaci e ricotta della Buitoni (una delle poche cose italiane che trovo nei supermercati di queste parti, grazie signor Buitoni da parte di tutte le mamme italiane che vivono all'estero!) con un pó di salsa di pomodoro.
Ed è allora quando ti ritrovi seduta al tavolo con il tuo coinquilino a destra e LaDani a sinistra e succede. Arriva. È lui. È IL MOMENTO!
È il momento in cui ti chiedi: dov' è il bottone? Il pulsante? Dov'è quel tasto che bisogna schiacciare per farti rimanere così, bambina mia? Quel bottone che devi aver nascosto da qualche parte e che voglio trovare per farti rimanere così per sempre. Così tenera, così cicciottella con quelle pieghe nei polsi e sulle gambe che ti rendono così simpatica e fanno venire voglia di mangiarti. Così divertente con le tue prime parole e con i tuoi verbi coniugati male. Con il tuo sorriso con quei dentini così piccoli e così bianchi. Con la tua innocenza e con la tua ingenuità e soprattutto con quel sorriso magico che ha il potere di far sparire tutti i mali e tutte le preoccupazioni.
So che ogni tappa ha le sue cose belle. E so anche que tutti quelli che vedono un bambino tra i 12 e i 36 mesi dicono che è il miglior momento.
È il momento delle scoperte giornaliere, delle piccole conquiste e dei grandi risultati. È il momento di rimanere bocca aperta vedendo scomparire la schiuma in quel misterioso buco del lavandino o di guardarsi la mano 8 volte perchè hai toccato una bolla di sapone e non sai dov'è scomparsa.
Quindi Dani: dov'è quel bottone che dobbiamo schiacciare per poter continuare a guardarti a bocca aperta, sbavandoci, mentre ci meravigli con il tuo spettacolo?

No hay comentarios:

Publicar un comentario